Vai al contenuto

17. Torca (352 m)

Arrivando dal promontorio Malacoccola lungo l’Alta Via attraversando alcune terre coltivate di ulivi ed orti si giunge ai primi vicoli del piccolo borgo di Torca, frazione di Massa Lubrense.

Si giunge alla piazza principale dove è presente la chiesa di San Tommaso Apostolo e la villa comunale dove è presente anche una fontana per rifocillarsi.

Seguendo i segni del CAI presenti anche nel borgo, lasciano le stradine seguendo il sentiero che conduce al Fiordo di Crapolla.

Il sentiero si affaccia sul mare e ti porta su una panchina di pietra in un luogo chiamato “La Guardia”, luogo stupendo per il suo spettacolare panorama. Da un lato si vede la torre saracena di avvistamento di Torca, proprio alla base del monte Torca, che si mostra sulle isole de Li Galli e di fronte c’è proprio l’isola di Isca. Poco dopo c’è un bivio dove iniziano i gradini che conducono a sinistra verso il fiordo di Crapolla. Non prenderli a meno che tu non voglia scendere (e poi salire) i 700 gradini più per raggiungere la sua piccola spiaggia di ciottoli. Vale la pena andare laggiù come escursione separata.

Proseguendo sul 300 si arriva ad una fantastica Pineta che si affaccia sul mare dal quale si vede tutta la penisola Sorrentina e si arriva alla spiaggia di Recommone.

17. Torca (352 m)

1 commento su “17. Torca (352 m)”

  1. Pingback: 18. Recommone (0 m) - Alta Via dei Monti Lattari

Rispondi