Vai al contenuto

19. Monte San Costanzo (490 m)

Abbiamo lasciato la spiaggia di Recommone e proseguiamo verso l’ultimo tratto dell’Alta Via dei Monti Lattari. Dal livello del mare, della spiaggia della Marina del Cantone iniziamo la salita verso Monte San Costanzo a 490m dal mare. 

Seguiamo Via Cantone che ci porta dalla marina fin su il villaggio di Nerano seguendo la stradina cittadina e scalini fino al centro dove è presente la chiesa del Santissimo Salvatore. Qui si può finalmente riposarsi un pò, approfittare del bar vicino e della fontana per fare rifornimento d’acqua.

Si prosegue il 300CAI seguendo il sentiero Via Ieranto, lo stesso sentiero che permette di scendere alla famosa Baia di Ieranto. Poco dopo l’imbocco della via si incontra subito il bivio verso Ieranto e Monte San Constanzo, noi proseguiamo verso sinistra per iniziare una salita ardua nella vegetazione. 

Usciti dalla vegetazione e si raggiunge un apertura sullo stupendo panorama della penisola Sorrentina e la Baia di Ieranto e la torre saracena di osservazione Montalto. Sono pochi km davvero straordinari lungo la leggera salita verso la pineta di San Costanzo. Si giunge ad un bivio dal quale comincia la salita verso il monastero del monte che merita per la sua veduta una piccola deviazione.

Per Punta Campanella si continua attraversando la pineta omonima ai piedi del monte per raggiungere la punta estrema della penisola dal quale si comincia ad intravedere la bellissima Cala di Mitigliano sullo sfondo di Capri e del Golfo di Napoli.

Consigliamo una escursione a parte per la bellissima Baia di Ieranto dal valore storico e naturalistico inestimabile, area naturale protetta dal FAI.

 

19. Monte San Costanzo (490 m)

Rispondi